37
Gabigol viaggia su ritmi stratosferici. Lo dicono i suoi numeri con il Flamengo dove sta per esaurirsi un prestito più che produttivo: l'attaccante ha riconquistato addirittura la Seleçao brasiliana, intanto ha sfornato 19 gol in 19 partite eguagliando i record dell'Imperatore Adriano, il Brasile è ai suoi piedi celebrando l'exploit di Gabriel Barbosa. Eppure, l'opportunità di tornare all'Inter da gennaio era un obiettivo per Gabigol, specialmente dopo il suo strepitoso rendimento; vista la ricerca di un attaccante, l'ex Santos sperava di potersi giocare le proprie carte almeno per 6 mesi a Milano.


LA DECISIONE - L'orientamento della società e dello stesso Antonio Conte però va in un'unica direzione: Gabigol deve garantire una plusvalenza a bilancio, tenerlo facendolo giocare poco significherebbe andare incontro a un autogol, oltre che danneggiare anche il percorso del giocatore. Ecco perché l'Inter vuole fare scelte diverse, cerca un attaccante con caratteristiche differenti, Gabriel Barbosa oggi è fuori dai piani e si sta guardando attorno pur avendo il rimpianto di aver potuto fare molto di più in nerazzurro. Intanto, continua a far sognare il Flamengo. Ma in casa Inter si lavora alla sua cessione definitiva con massima intensità per capitalizzare questa grande stagione.

 Ascolta "Inter, Gabigol voleva tornare e restare: la scelta della società e la motivazione" su Spreaker.