143
Un'idea di mercato tanto stuzzicante quanto costosa. Che, se concretizzata, garantirebbe corsa, forza e cambio di passo a una Juve che sta cambiando pelle, che con Pirlo ha iniziato un nuovo percorso. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com alla Juventus è stato offerto Adama Traoré, esterno di fascia in scadenza nel 2023 con il Wolverhampton, che ha deciso di lasciare dopo due stagioni e un bilancio di 7 gol in 90 partite. La regia è quella del super agente Jorge Mendes, al lavoro per muovere lo spagnolo, che ha recentemente saltato le sfide contro Germania e Ucraina perché risultato positivo al coronavirus (poi ha superato senza conseguenze). La mancata qualificazione all'Europa apre scenari interessanti, i Wolves hanno deciso di ascoltare offerte per il prodotto del settore giovanile del Barcellona, sbarcato al Molineaux nel 2018 dal Middlesbrough per circa 18 milioni di sterline.

PREZZO ALTO - Il problema principale è di natura economica, l'emergenza coronavirus non ha abbassato molto le richieste, il costo del cartellino è di almeno 70 milioni di euro, un prezzo al momento poco trattabile. Una cifra che spaventa, oltre la Juventus, anche Liverpool e Manchester City, i due club in Premier a farsi avanti in queste settimane. Nessuna opzione va però esclusa, Mendes è al lavoro per trovare una soluzione, ecco perché la permanenza è tutt'altro che scontata.
PER ORA NO - La Juve dal canto suo ha preso tempo. Traoré piace molto, per qualità e duttilità, ma al momento non può permettersi grandi investimenti. Lo scenario può cambiare solo in caso di addio di Douglas Costa e Bernardeschi, per i quali non sono arrivate proposte appetibili. Senza cessioni lo spagnolo resta un sogno. Un mese di tempo per farlo diventare realtà.