58
La Juventus riabbraccerà finalmente questa sera Claudio Marchisio. Il centrocampista italiano ha recuperato al 100% dall'infortunio al legamento crociato del ginocchio sinistro e, come testimoniato da Massimiliano Allegri in conferenza stampa, è pronto per prendere parte alla sfida contro l'Udinese.

WITSEL NON SERVE - Il rientro di Marchisio risolve un grande problema tattico finora presente nello scacchiere tattico di Massimiliano Allegri. In sua assenza, infatti, sono stati alternati nel ruolo di regista difensivo sia Lemina, che Hernanes che Pjanic tutti con risultati altalenanti. Il vuoto lasciato da Marchisio, nella testa del dg Marotta e del ds Paratici doveva essere garantito dall'arrivo di Axel Witsel (sfumato a fine mercato) che, nonostante una trattativa ancora aperta con lo Zenit, ora però non è più così fondamentale nei piani della Juventus.

MEGLIO UN VICE-KHEDIRA - Analizzando la rosa bianconera e considerando ora sia Hernanes che Lemina dei sostituti di Marchisio, manca ancora una riserva all'altezza di Sami Khedira. Il tedesco, storicamente, non ha mai completato un'intera stagione senza problemi fisici (anche se di lieve entità) e, per preservarlo, servirà acquistare un centrocampista in grado di sostituirlo. Una mezzala che sappia giocare principalmente sul fronte destro del centrocampo, è questa la tipologia di centrocampista che completerebbe al meglio la rosa. Uno alla Hector Herrera per fare il nome di un centrocampista già seguito con grande attenzione dagli scout bianconeri.