Commenta per primo

In questa settimana che porta la squadra giallorossa ad affrontare la Fiorentina dell'ex Corvino, il motto dei ragazzi di De Canio è stato uno ed uno solo: 'Giocheremo contro la Fiorentina per vincere'. Il match di Milano è stato un esame non superato. La lezione impartita dal Milan insegna che i giallorossi non dovrebbero sbriciolarsi, soprattutto psicologicamente, una volta subito il primo goal. Si spera che i ragazzi abbiano imparato.

Ad ogni modo il capitolo gol subiti andrebbe valutato più a 360°, prendendo in considerazione l'intera fase difensiva e non solo il reparto arretrato o peggio ancora il singolo giocatore. Ancora troppo presto per dare giudizi definitivi e puntare l'indice. Tutta la squadra è coinvolta. De Canio lo sa, non è uno stupido e nemmeno l'ambiente. Giallorossi rimandati ma non bocciati.

Il mister e i suoi ragazzi vogliono regalare una vittoria al loro pubblico ma dovranno affrontare una Fiorentina che viene da un pareggio, amaro, in casa contro il Napoli. La squadra viola è tosta, l'anno scorso ha avuto qualche piccola disavventura ma a quanto pare arriverà in Salento per ottenere tre punti, il pareggio non basta. La sconfitta alla prima giornata contro il Milan non influenzerà l'approccio alla gara dell’undici giallorosso che scenderà in campo domenica pomeriggio.

Per battere la Fiorentina, i salentini dovranno dare il massimo dal primo all'ultimo minuto e non dovranno essere condizionati dalla classifica. Il gruppo in queste due settimane è cresciuto, i nuovi innesti stanno dando tanto in termini di quantità e qualità. Serve solo una vittoria per far partire stagione calcistica che si spera sia fantastica.