2

Marcello Lippi, ct della Nazionale campione del Mondo nel 2006, dice la sua sul possibile avvicendamento di Cesare Prandelli, dopo i Mondiali del 2014, sulla panchina azzurra. 

"Si parla di tecnici giovani? No, non tanto giovani - spiega a Sky Sport -. Ho letto di Zaccheroni, Spalletti, Ranieri. Non sono tanto giovani questi (sorride, ndr). Diciamo che c’è un bel cast, tutti questi allenatori hanno le carte in regola per guidare la Nazionale, ognuno con le sue caratteristiche. Capisco Prandelli, che ha dieci anni in meno di me, e perciò capisco che possa avere il desiderio di costruire una squadra lavorandoci tutti i giorni. E non solo periodicamente. Lo capisco, perché è una sensazione che hanno tutti i ct delle nazionali. E’ chiaro che questo dipende anche dall’età che uno ha. Comunque sia, dopo quattro anni di ottimo lavoro che lui ha fatto, auguriamoci che faccia il meglio possibile al Mondiale e, perché no, anche vincerlo".