90
Gattuso lo attende a braccia aperte, convinto che possa diventare il grande acquisto del mercato invernale. Mattia Caldara sta lavorando duramente a Milanello per cercare di intravedere la luce in fondo al tunnel. L'ex Juventus ha giocato una sola gara con la maglia del Milan - in Europa League contro il Dudelange - il 20 settembre, poi una serie di problemi fino  allo strappo di quasi tre centimetri al muscolo del polpaccio destro.

Se per Biglia, altro lungodegente, sono arrivate notizie positive con ben due allenamenti svolti pienamente con il resto del gruppo, lo stesso non si può dire per Caldara. Mattia si è allenato a parte in questi giorni, nonostante il suo rientro in gruppo era previsto in concomitanza con quello dell'argentino. Gattuso, nei confronti quotidiani con lo staff medico, ha sposato la linea della prudenza. L'ex Atalanta dovrebbe tornare ad allenarsi in gruppo nella prossima settimana, con l'obiettivo di tornare a disposizione in occasione della  gara con l'Empoli del 22 febbraio a San Siro. Per ricambiare la fiducia della società  e per tornare il centrale che da Bergamo incantava in Italia e in Europa, per convincere Gattuso e prendersi il posto accanto a Romagnoli.