349
Un difensore e un centrocampista, Stefano Pioli è stato chiaro su cosa si aspetta ancora dal mercato. Sono queste le due priorità del Milan, i reparti che ancora devono essere completati per mettere a disposizione del tecnico una squadra che possa competere in tutte le competizioni. Ci sarebbe però anche la ciliegina sulla torta che corrisponde al nome di Hakim Ziyech. Il 29enne marocchino è stato uno dei primi nomi individuati da Maldini e Massara per alzare la qualità della trequarti rossonera. L’arrivo di Charles De Ketelaere, come abbiamo raccontato nelle scorse settimane, non esclude il giocatore del Chelsea ma condiziona le modalità con cui potrebbe approdare a Milano. 

 
L'OSTACOLO - Ziyech ha fin da subito aperto a un possibile trasferimento al Milan e sarebbe disposto anche a ridursi l’attuale ingaggio da oltre 6 milioni di euro. Un gradimento che non è stato fin qui ricambiato a pieno non per volontà ma per impossibilità. Il club rossonero infatti, dopo il grande investimento su De Ketelaere, può offrire ai Blues un prestito oneroso con diritto di riscatto. I Londinesi invece chiedono l’obbligo di riscatto, condizione che il Milan non può soddisfare.

ATTESA - Dall’Inghilterra parlano di uno Ziyech insofferente, desideroso di lasciare il Chelsea ma deluso per questa attesa che continua e che di conseguenza porta il giocatore a valutare anche altre opzioni. Un’attesa che potrebbe ancora durare perché la distanza che c’è tra Milan e Chelsea sulla formula del trasferimento se si sbloccherà, è probabile che succeda negli ultimi giorni di mercato, quando la dirigenza rossonera spera che i Blues aprano al prestito con diritto. Non la priorità ma un’opportunità di mercato per rinforzare un reparto già migliorato con l’arrivo di De Ketelaere.