Gravissimo fatto di cronaca alle porte di Milano nel tardo pomeriggio di oggi. Secondo quanto ricostruisce il tg di La7, un uomo di 46 anni è entrato in possesso di un coltello, rubato dagli scaffali del supermercato Carrefour del centro commerciale Milanofiori di Assago, e ha aggredito 6 persone uccidendone una (un cassiera di 30 anni) e ferendone almeno 3 in maniera seria. Tra gli individui colpiti dai fendenti dell'aggressore - un uomo affetto da disturbi psichici - c'è anche il difensore spagnolo del Monza Pablo Marì.

LA RICOSTRUZIONE - I fatti si sono svolti intorno alle 18.30, quando l'uomo - che aveva un problema di depressione ed era stato sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio - ha afferrato un coltello all'interno del supermercato e si è scagliato contro alcune persone, ferendone gravemente 4. Il dipendente del Carrefour che ha perso la vita durante il trasporto in ospedale e altri tre uomini tra cui un uomo di 40 anni e uno di 80. Il giocatore spagnolo del Monza è stato trasportato subito a Niguarda in stato di coscienza. L'allenatore del Monza Raffaele Palladino e l'amministratore delegato Adriano Galliani hanno raggiunto immediatamente il ragazzo in ospedale, trasportato con l'elisoccorso in codice rosso. La dinamica dell'episodio è tuttora al vaglio degli inquirenti e si apprende, tra l'altro, che l'aggressore sarebbe stato immobilizzato da altri clienti presenti nel Carrefour di Assago prima dell'intervento delle forze dell'ordine.
IL MESSAGGIO - “Caro Pablo, siamo tutti qui vicino a te e alla tua famiglia, ti vogliamo bene, continua a lottare come sai fare, sei un guerriero e guarirai presto”, Adriano Galliani. Con questo messaggio, pubblicato dai canali social del Monza, il club brianzolo ha voluto far sentire tutta la sua vicinanza a Pablo Marì dopo il ferimento subito questo pomeriggio nel centro commerciale di Assago.

seguono aggiornamenti...