53
Ancora ko, ancora un derby perso nonostante l'importante campagna acquisti messa in atto. A New York il "soccer" continua a prendere piede e l'appuntamento fra i New York City FC e i New York Red Bulls era atteso da tutti gli appassionati della MLS.

NYCFC ANCORA KO - Ma nonostante il trio Villa-Pirlo-Lampard, che ha fatto sognare e non poco sul mercato i supporters dei New York City, ancora una volta la stracittadina ha visto trionfare i Red Bulls dei fratelli Wright-Phillips. Un 2-0 senza appello, con un gol per tempo siglati dal figlio di Ian Wright al 21esimo e dal brasiliano Felipe (con un passato nel Padova) in chiusura all'85esimo.

IRONIA SUI "VECCHI" PIRLO E LAMPARD - I New York City incassano quindi la seconda sconfitta stagionale nel derby, ma ciò che ha fatto più discutere oltreoceano è sicuramente lo sfottò messo in atto dai supporters dei Red Bulls nel corso dell'incontro. Obiettivi dello striscione esposto nel corso della partita sono stati Andrea Pirlo e Frank Lampard disegnati come due "vecchietti" in pensione a New York. Un'atmosfera che potrebbe aver condizionato il morale degli ospiti apparsi nervosi, con David Villa (non citato dallo striscione) particolarmente irritato e falloso.