1
10 Pablo Rodriguez: il canterano del Real Madrid, arrivato il 30 di settembre, aveva segnato all'esordio con la maglia del Lecce, poi si è infortunato ed è rientrato contro l'Empoli. Gol del 2-2 al 90esimo. Media di un gol ogni 24 minuti, visto che il classe 2001 ha giocato 48 minuti complessivi. 

9 L'azione del 2-1 dell'Entella: il colpo del tacco di Morosini illumina Brescianini che poi con l'assist rasoterra serve il gol vittoria a Koutsoupias. Verticalità, velocità, genialità: gol da applausi contro il Pisa. 

8 Daniel Ciofani: la Cremonese, dopo la vittoria col Pescara, fa 1-1 contro la Spal. E lo fa grazie a un gol in acrobazia del suo centravanti, cresciuto col mito di Marco van Basten. 

7 Francesco Forte: doppia cifra per la seconda stagione consecutiva. E col gol da opportunista vero contro il Cittadella, lo Squalo regala tre punti al Venezia. 

6 Jeremy Menez: schierato da falso nueve come ai tempi di Inzaghi al Milan, dove si è visto il miglior Menez di sempre, serve l'assist per Folorunsho, col classico paso de la muerte, mortifero per gli avversari. 
5 L'Empoli: insufficienza, questa volta, per la squadra di Dionisi, che resta prima in classifica ma che, avanti 2-0 a 10 dal termine, si fa riprendere dal Lecce. In B non si può lasciare neanche un minuto agli avversari. 

4 Davide Diaw: per una volta errore da matita rossa per l'attaccante del Pordenone, che sbaglia il rigore nello 0-0 contro il Cosenza. Le voci di mercato (lo vuole il Torino) lo hanno distratto? (foto ufficio stampa Pordenone).

3 Damir Ceter: l'attaccante del Pescara favorisce il 2-0 della Salernitana dopo 20 minuti, con un passaggio centrale che spalanca la strada per il gol di Cicerelli che chiude già il match.

2 Michele Cerofolini: errore del portiere della Reggiana, che riapre una partita chiusa contro il Vicenza. Per sua fortuna non si va oltre il 2-1, con la squadra di Alvini che torna alla vittoria. 

1 Jesse Joronen: la papera del portiere del Brescia decide il big match in favore del Monza: doveva fare decisamente di più sul colpo di testa di Frattesi.