Commenta per primo
Le iniziative della cordata di cui fa parte Guido Barilla, sotto la presidenza di Nevio Scala, sono un "tentativo di condizionare la Figc che, in teoria, dovrebbe prendere una decisione tecnica e non politica". Lo sostiene Giuseppe Corrado, il presidente di The Space Cinema che, dopo aver tentato l'acquisto del Parma dalla procedura fallimentare (in serie B), ha presentato una proposta alternativa a quella sostenuta dal Comune per ottenere il titolo sportivo in serie D. 

"La situazione che si è creata è paradossale - ha detto Corrado - questa cordata ha già nominato un presidente e un allenatore, Luigi Apolloni, peraltro andandolo a 'rubare' ad un'altra squadra dopo che aveva già firmato, come se avesse già la certezza di avere in mano il titolo sportivo. Ma non doveva essere, allora, una decisione solo tecnica? Noi non abbiamo detto niente per non fare pressione sulla Figc e per non fare promesse a professionisti senza avere la certezza di poterle mantenere". Atteggiamenti che, secondo Corrado, "poco hanno a che fare col concetto di calcio pulito che viene professato. I tifosi hanno dimostrato di essere dalla nostra parte, perché noi abbiamo fatto un tentativo per salvare la squadra in serie B".