75
Krzysztof Piatek accende le sirene di mercato a suon di gol. L'attaccante polacco del Genoa, capocannoniere a sorpresa della Serie A con 6 reti in campionato (il primo in Europa ad arrivare in doppia cifra contando anche il poker di Coppa Italia), sta attirando l'interesse di tutti i grandi club italiani, inglesi, spagnoli e tedeschi. 

JUVE IN POLE - In particolare la Juventus ha già bussato alla sua porta, ma anche Inter e Milan sono in agguato. Il Genoa lo ha pagato appena 4 milioni di euro la scorsa estate: per una 23enne punta di prima fascia come lui si può parlare di 20 milioni, ma anche di più se dovesse continuare a segnare così tanto. Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, i dirigenti bianconeri Marotta e Paratici stanno giocando le proprie carte con il dovuto tatto, cioè senza mettere fretta a nessuno. Ma è chiaro che in queste vicende è importante bilanciare le attenzioni tra il club e il giocatore, il cui volere alla lunga può essere decisivo. In ogni caso in questa fase la luna di miele tra Piatek e il Genoa scoraggia inserimenti sotterranei. Tanto più che il presidente Enrico Preziosi si è particolarmente affezionato all’attaccante polacco che considera una sua scoperta. Adesso si apre una fase delicata, con le inevitabili sovrapposizioni. Sotto questo profilo va ricordato che a gennaio i bianconeri cercarono invano l’intesa con Preziosi per il baby Pellegri (poi finito al Monaco) e quella virata verso il Principato ha lasciato qualche ruggine. Ma per tradizione i rapporti tra i due club sono eccellenti e la partita polacca arriva al momento giusto per capire se il sereno è tornato per davvero. Intanto Piatek pensa solo a far gol, la sua specialità.