Commenta per primo
Due mesi per convincere la Roma. Perché il prestito è stato solo il primo passaggio del loro arrivo a Trigoria, ma ora si fa sul serio ed entro il termine della stagione bisognerà prendere una decisione. Con la formula del prestito e diritto di riscatto, sono arrivati alla Roma due sudamericani: l’estate scorsa, infatti, sono stati ingaggiati così siail terzino destro paraguaiano Ivan Piris sia il portiere uruguaiano Goicoechea. La Roma li ha presi nell’opera di rifondazione del gruppo e per loro ha investito finora oltre un milione di euro: il prestito di Piris è costato 1 milione, quello di Goicoechea 100.000 euro. (...) Il club giallorosso non appare intenzionato a sborsare poco meno di 5 milioni di euro (4 per Piris e 700.000 euro per Goicoechea) per confermare due giocatori che non sono apparsi in grado di poter fare la differenza.
 
SITUAZIONI - Tra i due avrebbe senz’altro più chance Piris, che comunque non ha mai fatto mancare l’impegno e ha fatto progressi dall’estate scorsa ad oggi. Ma con 4 milioni si può prendere anche di meglio e il ds giallorosso Sabatini si sta muovendo proprio per questo. Goicoechea invece appare destinato a pagare il fatto che a sceglierlo fu Zeman: il tecnico di Praga oggi non c’è più e a Trigoria sono pochi i soggetti convinti che l’ex Danubio possa diventare un portiere di livello. (...)
 
OBIETTIVO - Ma se il riscatto di due sudamericani è lontano, c’è da segnalare il rinnovato interesse della Roma per un altro brasiliano. Perché Douglas, 25 anni, è naturalizzato olandese ma è nato a Florianopolis e arriva dalla stessa terra di tanti altri componenti dello spogliatoio giallorosso. Il difensore, di proprietà del Twente dal 2007, è stato seguito da Sabatini e dal suo staff anche l’estate scorsa, nel periodo in cui l’affare Marquinhos faticava ad essere chiuso. Al termine della stagione Douglas, in scadenza di contratto, sarà libero di decidere il proprio futuro. La Roma, ovviamente, è attenta alla situazione ma il centrale (fisico impressionante, 192 centimetri che non ne limitano il dinamismo) non sembra convincere tutte le anime di Trigoria. (...) E nel frattempo, sempre a proposito di contratti, proprio il direttore sportivo Walter Sabatini è pronto a firmare il rinnovo dell'accordo che lo lega alla Roma fino a giugno. Si aspetta solo l'ufficialità del sì delle parti.