78
Il canale Torino-Parigi è intenso e delicato almeno (almeno) quanto quello Torino-Barcellona. Negli ultimi giorni ci sono stati contatti diretti tra il Psg e l'entourage di Miralem Pjanic per esempio, con il centrocampista bosniaco che per il momento ha presto tempo ribadendo di aver individuato in quella blaugrana la piazza migliore da cui ripartire. Questo non chiude ancora a nulla. Intanto tra Juve e Psg si continua a parlare anche di altro, sempre di più. E gli ultimi dialoghi vedono le due società tornare ad approfondire il tema di Mauro Icardi: il centravanti argentino resta l'obiettivo numero uno per l'attacco bianconero, si dedica a foto da milanese acquisito doc, aspetta le mosse del Psg. Il riscatto è un aspetto chiave per il mercato delle due società come dell'Inter, le cifre concordate sono in effetti figlie di un'altra era ormai (70 milioni più altri 15 nel caso in cui il Psg rivendesse Icardi in Italia), ma restano ancora quelle di riferimento.
LA CHIAVE ALEX SANDRO – Intanto dal Psg, aspettando anche evoluzioni sul fronte Pjanic che allargherebbero il discorso anche a Leandro Paredes, ecco che si torna alla carica per un altro giocatore in passato già molto vicino al trasferimento sotto la Tour Eiffel. Si tratta di Alex Sandro, ora nuovamente in cima alla lista delle preferenze di Leonardo tra tutti i giocatori da poter pescare all'interno della profonda rosa della Juve. Che forse non a caso sta accelerando sul fronte Emerson Palmieri, per quanto pure quella sia un'altra storia. Quindi di Icardi si può continuare a parlare, a patto che la Juve torni a ritenere posssibile la cessione di Alex Sandro, che incedibile non dovrebbe essere. Poi il solo terzino brasiliano non basterà per arrivare ad Icardi, ma rappresenta un'ottima base di partenza. Richiesta e quindi approvata proprio dal Psg. Il mercato degli scambi è appena iniziato, la storia continua e avrà ancora tanti, tantissimi capitoli da raccontare.