171
Adrien Rabiot fa parlare di sé. Soprattutto in Francia, perché più di un quotidiano ne garantisce la possibile partenza a gennaio dalla Juventus visto che il suo impatto è stato tutt'altro che indimenticabile; il classe '95 preso a costo zero dal PSG potrebbe consentire di realizzare un'immediata plusvalenza, ma al momento dal club bianconero filtra tutt'altra posizione in merito al destino prossimo di Rabiot. Tra campo e mercato.


POSIZIONE E OFFERTE - Maurizio Sarri e tutto lo staff tecnico hanno preso le difese di Rabiot anche pubblicamente da giorni: "Vi stupirà nella seconda parte di stagione", l'allenatore lo vuole tenere con sé e la dirigenza della Juve è sicura di tenere Adrien in rosa almeno fino all'estate, quando poi gran parte del reparto di centrocampo andrà ripensato. Ma non c'è voglia di giudicare un ragazzo del '95 dopo i primi mesi di ambientamento: Rabiot ha la fiducia della Juventus che non intende cederlo a gennaio, potendo fare una plusvalenza anche più avanti se lo riterrà necessario. Insomma, niente urgenza di bilancio con il francese ma soprattutto la sensazione che solo ora stia iniziando ad adattarsi al calcio italiano. In più, la Juve ha registrato solo un sondaggio del Lione con l'entourage e nessuna offerta importante proprio perché il giocatore non è stato messo in vendita. Rabiot avrà ancora le sue chances. Per tenersi la maglia bianconera, chiaro, dovrà darsi una mossa.
 Ascolta "Rabiot e l'addio con plusvalenza: cosa filtra dalla Juventus e le offerte reali" su Spreaker.