17
Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, parla dopo l'amichevole vinta dai giallorossi contro lo Slovacko: "Defrel non è ancora un nostro giocatore ma con me ha lavorato come prima punta e come alternativa può fare l'esterno, ho lavorato tanto con lui come prima punta e non vorrei perderlo in quel senso. Su Peres dico che si è molto applicato, ovviamente i terzini hanno più qualità quando attaccano, è proprio una questione mentale, occorre lavorarci non dall'aspetto fisico ma da quello mentale ma anche oggi ha fatto molto bene, può anche fare meglio"

Due parole, poi, su Gerson: "Deve velocizzare le giocate e muoversi di più senza palla, sono calciatori che vengono da un calcio differente, serve pazienza e sono convintissimo migliorerà, ci vuole tempo e non è la prima volta che accade che ci siano diversi tempi di adattamento e di salto di qualità".