Evento benefico molto originale, quello organizzato dalla Sampdoria in favore degli sfollati di Ponte Morandi. I blucerchiati, insieme a Eataly, hanno organizzato una serata di raccolta fondi davvero inusuale: Quagliarella e compagni si sono messi ai fornelli, preparando alcune specialità per gli ospiti presenti. E anche il presidente Massimo Ferrero non ha rinunciato all'occasione.

Con i cronisti presenti poi il patron blucerchiato ha rilasciato alcune battute. Si comincia da Preziosi, che presto organizzerà un evento simile a quello ideato dalla Samp: "Quando c'è da fare delle cose è sempre d'accordo con me, poi su altre siamo meno d'accordo. Il cibo è vita e io ho detto di far sì che tutti quanti riprendano le loro case. Il governo si è impegnato a fare questo benedetto ponte e lui farà una cena con tutti quanti quando il ponte sarà fatto. Oltre a mangiare, cantiamo e balliamo sul ponte. Cosa cucino? Io sono romano, faccio due bucatini all'amatriciana. Domenica c'è la Roma? Facciamo una bella pasta al pesto allora. Io penso che di indigesto quando mangi non c'è niente" riporta Sampdorianews.net.
Ferrero ha poi commentato la situazione di Andersen, e la sua idea per il calciomercato: "Io sono un po' un presidente papà, perché ogni volta che vendo un giocatore ne prendo tre, cercando di rinforzare la squadra. Quest'anno siamo molto forti. Andersen ha rinnovato, è un nostro giocatore, facciamolo lavorare e lasciamolo in pace. Vi ringrazio, siete voi i primi a fare mercato, siete l'anima del commercio."