16
Apparentemente sembra una follia. Proprio come sembravano folli le voci che qualche mese fa accostavano la Juventus a Cristiano Ronaldo.

Ma se c'è una cosa che il calciomercato ci ha insegnato è che di trattative scontate o impossibili non ne esistono. E così, partendo da questo presupposto, l'agente FIFA Alessio Sundas è tornato in queste ore alla carica con una sua vecchia idea di mercato: quella di portare in Italia Lionel Messi.

Già l'anno scorso, del resto, il procuratore toscano era riuscito ad entrare in contatto diretto con la dirigenza del Barcellona e con l'entourage del giocatore, proponendogli un trasferimento in Serie A. La risposta arrivata dalla Spagna fu però in quel caso di totale chiusura. Ora i tempi sembrano essere cambiati e qualche speranza in più Sundas sembra nutrirla: "In questi giorni ho avuto uno scambio di mail con Pep Segura, il direttore generale del Barcellona, e anche con il papà di Leo che ne cura gli interessi. La loro risposta questa volta non è stata un secco no come in passato, il che mi fa supporre che qualche speranza, per quanto flebile, di vedere Messi sui nostri campi possa esserci".
Con l'Inter delusa dalla bruciante eliminazione in Champions League ma irremovibile nell'ambizione di accorciare la distanza che ancora la separa dalla Juventus, la candidata principale ad assicurarsi le prestazioni della pulce argentina non può che essere la società nerazzurra: "Inizialmente la mia idea era quella di proporre l'affare al Napoli perché ritengo che Messi sia l'unico in grado di avvicinarsi e far in qualche modo rivivere il mito di Maradona. Sarebbe una sfida stimolante, in grado di convincere anche lo stesso giocatore. Tuttavia credo che i presupposti per portare a termine questa operazione con la società partenopea non siano troppo favorevoli e a questo punto il cerchio si stringe. Non tutti i club possono infatti permettersi uno come Leo e con il Milan alle prese con la questione delle sanzioni UEFA credo che l'Inter resti l'unica pretendente attendibile, sia in termini economici che tecnici.  Anche perché vestire Messi di nerazzurro vorrebbe dire piazzare l'unico colpo in grado di pareggiare l'arrivo alla Juve di Cristiano Ronaldo".

L'operazione è ovviamente appena agli inizi e non è per nulla scritto che vada a buon fine. Ma anche lo sbarco di CR7 a Torino arrivo alla fine di una lunghissima trattativa che inizialmente sembrava solo una boutade giornalistica.