Commenta per primo

La Juventus vince sul mercato e anche sui new media. Dopo la vittoria dello scudetto e in attesa della finale di Coppa Italia di domenica contro il Napoli, questa settimana registriamo il grande successo del brand bianconero su internet. Ne parliamo con Federico Palomba, Head of New Media Juventus, che abbiamo incontrato a WyScout Forum di Milano, a margine del workshop "L'utilizzo della tecnologia come nuova leva di marketing per club e atleti: potenzialità dei new media e interazione sui social networks".

 
Durante la tavola rotonda, Palomba ha descritto ai microfoni di Calciomercato.com il passo in avanti compiuto dal club campione d'Italia negli ultimi due anni in questo settore, una delle componenti della "rivoluzione copernicana avviata due anni fa dal presidente Andrea Agnelli, che ha coinvolto l'area sportiva, il marketing e la comunicazione".
 
Alcuni dati: il sito internet della Juventus è ormai il fulcro della comunicazione ufficiale del club, che nell'ultimo anno ha emesso solo tre o quattro comunicati stampa ufficiali, delegando praticamente tutta la comunicazione ai new media; il canale Youtube della Juventus è quello con più iscritti fra i club italiani, anche se è stato inaugurato dopo quelli di Milan e Inter; su Facebook la Juve è fra i 10 club più importanti al mondo, e in Italia è quello che crea più interazione fra gli utenti; su Twitter i bianconeri hanno 200.000 followers, un numero raddoppiato negli ultimi due mesi; infine, la Juventus è stata il primo club al mondo ad aprire un canale I Tunes.
 
E' un periodo di grandi emozioni per i tifosi della Juventus: la conquista dello scudetto e l'addio annunciato di Alex Del Piero stanno entusiasmando e commuovendo i tifosi. Che riscontri avete di questi sentimenti sui media ufficiali del club?
"C'è assoluta coerenza fra quanto abbiamo visto a Trieste o allo Juventus Stadium nell'ultima giornata di campionato e quanto avviene su internet. L'entusiamo e le emozioni dei tifosi sono gli stessi".
 
Tanti tifosi bianconeri su internet chiedono alla società di ripensarci e di confermare Del Piero. Anche sui canali ufficiali arrivano queste voci?
"Noi siamo molto aperti, acoltiamo sempre i tifosi, a prescindere dal mezzo con il quale manifestino il loro entusiamo o anche le loro perplessità".
 
Parlando di mercato: sui siti ufficiali dai grandi club inglesi, Manchester United e Liverpool su tutti, ogni giorno c'è anche una rassegna stampa delle più importanti notizie di mercato riguardanti il club. In Italia sarebbe possibile fare una cosa del genere per un club importante come la Juventus?
"Molto difficile, se non impossibile. Il calcio in Inghilterra è seguito in un modo molto diverso rispetto all'Italia, probabilmente in modo più sereno. C'è una cultura sportiva diversa, e non lo scopro certo io. Inoltre, per quanto ci riguarda, la Juventus è un club quotato in Borsa. Per questo motivo, noi siamo tenuti a fare delle comunicazioni solo quando un'operazione è ufficiale, con tanto di cifre. Ma per lo stesso motivo, proprio perché siamo quotati in Borsa, per noi sarebbe impossibile divulgare sui canali ufficiali notizie di mercato che non siano ufficiali".
 
Guardiamo avanti: per l'inizio della prossima stagione avete in serbo qualche novità interessante per i tifosi?
"Già dai prossimi giorni ci sarà un interessante sviluppo del nostro foto store: i nostri tifosi potranno scaricare e stampare le foto più belle della festa scudetto e di tutto quello che succederà da adesso in poi nel mondo Juve".