Commenta per primo
Il cognome è lo stesso, Pacheco, ma il nome non è né Antonio, attaccante-meteora dell'Inter del 2001, e nemmeno il giocatore del Malaga Dani. 
Il brasiliano in questione ha passaporto italiano e le sue credenziali risultano essere 'Guilherme Villanueva' Pacheco, ancora minorenne. Compirà la maggior età il prossimo 14 settembre.

UN RINFORZO IN DIFESA. Pacheco è infatti svincolato a causa del fallimento dello Jota Malucelli Futebol Clube. Perchè arrivare alla corte di Gasperini? Il motivo è semplice: dopo i due euro gol messi a segno da Muriel con la nazionale colombiana- con il preziosissimo aiuto dell'amico e collega nerazzurro Duvan Zapata- il mister è sempre più soddisfatto dell'attacco della sua Atalanta. non può dire lo stesso però della difesa, che nelle ripe due gare di campionato ha preso ben cinque gol tra mancanza di concentrazione ed errori elementari, sia a gioco fermo che su azione.  Il tecnico di Grigliasco sa quanto vale la squadra bergamasca, che conta nomi ambiti dalle più grandi di A nel suo parco attaccanti, ma sa anche altrettanto bene che tutto questo può andare in fumo se nelle retrovie non ci sono pedine altrettanto valide e abili nel conservare il risultato.

PROVINO- Dopo il mea culpa di Palomino dei giorni scorsi, la società è aperta all'idea di prendere in prova un giovane dalle grandi ambizioni e Pacheco sembra il difensore che fa al caso suo.Il ragazzo è atteso nelle prossime ore e verrà valutato in una sorta di provino fino a venerdì.