4

Joseph Blatter ha rispolvera un suo vecchio cavallo di battaglia per preservare i talenti autoctoni e proteggere le nazionali. Dalle pagine della rivista della FIFA, infatti, il presidente della federazione internazionale ha sottolineato come il problema degli stranieri si stia riversando nei maggiori campionati europei: "Basta dare un'occhiata ai principali tornei in Europa. Gli stranieri sono la maggioranza in Inghilterra (60.4%) e Italia (54.1%), e questo rende dura la vita ai calciatori locali. Le giovani speranze non hanno piu' la chance di essere messi alla prova perche' giocatori stranieri hanno preso il loro posto in squadra.

6+5 IN CAMPO - Blatter ha perciò risfoderato una proposta lanciata già nel 2008, che però non aveva riscosso grande successo: "Al Congresso 2008 di Sydney la Fifa ha proposto la regola del '6+5' (all'inizio di ogni partita ogni squadra dovrebbe schierare in campo almeno 6 giocatori convocabili per la nazionale del paese in cui la squadra gioca ndr.) che risolverebbe tre problemi in un colpo solo: migliorerebbe l'equilibrio fra club e nazionali, preserverebbe l'identita' dei club e incentiverebbe le societa' a investire di piu' sui vivai".