Commenta per primo

Euro 2012, Danzica, ore 18, Italia-Spagna. Due anni fa, in Sudafrica, gli azzurri uscirono a pezzi da un mondiale inverecondo. Due anni dopo, il nuovo ct Cesare Prandelli li ha riportati all'onor del mondo, centrando il primo obiettivo che gli era stato detto di raggiungere: la qualificazione alla fase finale dell'Europeo.

Stasera, dopo una vigilia lastricata di problemi, tensioni e difficoltà, gli azzurri debuttano contro i campioni d'Europa e del mondo in carica. Il pronostico è sfavorevole: una ragione di più per ribaltarlo.

La Nazionale può riuscirci, a patto che si ricordi di essere la squadra 4 volte campione del mondo, 1 volta campione d'Europa e olimpica. L'importante è battersi sino all'ultimo respiro. Vai, Italia. Nulla è impossibile.

 

x.j.