132
Dani Ceballos e la voglia di non lasciare il Real Madrid. A più riprese, il fresco campione d'Europa con la Spagna Under 21, ha manifestato la sua volontà di non voler andare via, nonostante non rientri nei piani di Zinedine Zidane: "Non voglio passare più tempo in panchina perché penso che sia arrivato il mio momento, ho quattro anni di contratto al Real Madrid e non mi aspetto di andarmene". E ora, dalla Spagna, spiegano cosa c'è dietro le sue parole, cose c'è dietro il suo desiderio di non andarsene. 

C'E' UN PROBLEMA - Come scrive Marca, l'ex Betis Siviglia non vuole la cessione in questa sessione estiva per colpa dei pessimi rapporti con i suoi agenti. Sotto contratto con l'agenzia di Bahìa fino al 2020, Dani Ceballos non vuole far arricchire i suoi procuratori, pronti a prendersi la classica commissione in causa di trasferimento

PRESTITO? - E' una guerra quella tra l'oggetto del desiderio del Milan e chi lo gestisce che va avanti da tempo, con il numero 10 della Rojita che da mesi si sta facendo seguire dalla sorella. Questa voglia di non cambiare aria a titolo definitivo può aprire all'ipotesi prestito per un anno se le idee di Zidane dovessero non cambiare (e sembra irremovibile, vista anche la voglia di arrivare a tutti i costi a Pogba), con una cessione a titolo definitivo per la prossima stagione, la 2020/21, quando Ceballos non sarà più vincolato con Bahìa. Coi rossoneri che osservano interessati la questione.