Birsa via già dalle prime ore di mercato invernale è una notizia che certamente ha sorpreso tutti. Un giocatore che stava rientrando a pieno ritmo al centro del gioco clivense e che aveva ritrovato una buona forma fisica dopo un periodo di difficoltà, venduto così velocemente al Cagliari come se, e forse è questa la vera particolarità che sta sotto a questa trattativa, fosse già ormai tutto pronto da mesi. 

Volente o nolente comunque la cosa è fatta ed ora il Chievo si ritrova con un uomo di una certa esperienza in meno nel punto più nevralgico del campo. Ovviamente è cosa ben sperata che la società sappia che questo "buco" debba essere al più presto riempito da un giocatore con altrettanta caratura, dato che il nuovo gioco di Di Carlo si basa molto sulla figura del regista trequartista a supporto delle punte offensive. Si potrebbe pensare ad un avanzamento di Kiyine sulla trequarti, ma per ora sembra un giocatore ancora troppo giovane per prendersi le redini del centrocampo in qualità di regista offensivo (anche se ha già dimsotrato ottime doti e di poter essere in prospettiva un uomo chiave per i gialloblù del domani). Per ora non sembra bollire nulla in pentola, anche se c'è ancora tempo per eventuali buone notizie in merito.