Commenta per primo

Pomeriggio quasi afoso quello di Cesena, che presenta un Cesena-Juve Stabia a ranghi ridotti. Bisoli propone una formazione rimaneggiata, con un centrocampo composto da Gessa, Arrigoni, Meza Colli, Coppola e Consolini. Il match si avvia su un buon agonismo, che rispecchia comunque la voglia delle due squadre di ben figurare, soprattutto nei minuti iniziali. Risulta tuttavia difficile arrivare in porta per entrambe le squadre, che necessiterebbero sicuramente di quel pizzico di determinatezza in più nell'ultimo miglio e che fa la differenza tra uno 0-0 e un 1-0 o uno 0-1. Al 23' un tiro svogliato di Succi fa comprendere subito quale sarà il tono della partita. Il più in forma è Graffiedi, che crea al 26' qualche grattacapo alla difesa campana. Al 33' buon tiro dalla distanza di Doninelli, che però finisce alto sulla traversa. Al 38', su un grande colpo di testa nel pieno della mischia, da vero bomber di razza in area, insacca Davide Succi per l'1-0. Al 40' buon tiro di Bruno, che però esce a lato; lo stesso vale per la conclusione di Suciu, pochi istanti più tardi, che si spegne poco sopra l'incrocio dei pali. Il secondo tempo parte con il botto: già al 48' c'è un quasi al volo di Martinelli, che era stato lasciato tutto solo dalla difesa. Dopo questa azione la partita si ristabilizza, seppure con un buon ritmo, sull'onda del primo tempo. Al 60', con una grande azione partita da Ceccarelli, Succi non trova per poco la zampata del 2-1 che avrebbe determinato un notevole contraccolpo psicologico per la Juve Stabia. Il ritmo resta piuttosto alto, soprattutto grazie alle folate della Juve Stabia: una menzione particolare va spesa per Bruno e Acosty, che sono i più attivi. Al 76' una punizione dall'out di destra fa partire un'azione che porta Figliomeni dritto in porta, quest'ultimo però sbaglia vistosamente il controllo del pallone. Al 78', però, arriva il gol di Meza Colli, che sembra chiudere la questione definitivamente, fino al 90' quando su un improvviso contropiede e su una vistosa svista difensiva dello Stabia arriva il 3-1 di Succi, che segna con facilità a difesa completamente schierata.

CESENA

Il tecnico del Cesena, Pierpaolo Bisoli: 'Stasera festeggiamo la salvezza, quindi mi assumo la responsabilità. Abbiamo rischiato tanto su Figliomeni, ma abbiamo fatto un miracolo a salvarci a tre giornate dalla fine. Sono scontento solo per Graffiedi, che pare avere subito un infortunio ai legamenti. Oggi siamo contenti di avere regalato una grande soddisfazione a questo stupendo pubblico, i giovani crescono ed il lavoro ha dato i suoi frutti'.

JUVE STABIA

Il tecnico della Juve Stabia, Piero Braglia: 'Purtroppo le disattenzioni ci condannano sempre, stiamo perdendo molti punti e sono molto arrabbiato per il potenziale mancato che non stiamo esprimendo. Loro mi sono sembrati approssimati, ma troviamo una grossa difficoltà ad andare in rete. Anche oggi abbiamo fatto vedere che possiamo raggiungere la salvezza. Secondo me dopo la vittoria della Reggina la quota salvezza si è alzata'.