1
Nel segno di Gabbiadini il Napoli conquista tre preziosissimi punti a Verona contro il Chievo. Due autogol avevano fatto chiudere il primo tempo sul risultato di 1-1: prima un traversone dello stesso Gabbiadini deviato in porta da Cesar, poi un pallone svirgolato da Britos nel tentativo di salvare su Rafael. Un Chievo rimasto in gara per quasi un'ora, non concretizzando almeno un paio di occasioni sotto porta con Pellissier e Paloschi che avrebbero potuto cambiare il destino della partita nel primo tempo. Nella ripresa Hamsik e Higuain si risvegliano, Gabbiadini fa un gol bello quanto difficile, trovando alla mezz'ora l'angolino giusto dove Bizzarri non può arrivare. Una vittoria che, come confermerà anche Benitez, servirà per ottenere maggiore consapevolezza dei propri mezzi. Ma intanto il Napoli fa una bella terna: terza vittoria di fila, terzo posto sigillato e appena quattro lunghezze sotto il secondo posto. Roma avvertita. Per il Chievo, seppur dando dimostrazione di esserci, è alla terza sconfitta di fila, la quinta della gestione Maran.

CHIEVO VERONA
 
Il capitano del Chievo, Sergio Pellissier: "Indubbiamente abbiamo affrontato tre difficili partite in questa fase che ci hanno costretto a rimanere a secco. La consolazione è che in queste gare abbiamo sempre dimostrato di esserci, affrontandole con il piglio giusto. Probabilmente anche oggi abbiamo peccato di poca concretezza davanti, ma sappiamo che la strada per la salvezza è ancora molto lunga. Non è ancora detto niente sul nostro destino e anche se al momento siamo terz'ultimi le altre sotto tutte lì. Ovviamente ora dobbiamo tornare a fare punti".
NAPOLI
 
L'attaccante del Napoli, Manolo Gabbiadini: "E' una bella soddisfazione portare a casa questi tre punti, fondamentali per la nostra classifica. Sono felice per il gol, che dedico a tutti coloro che mi vogliono bene, ma lo sono ancora di più aver fatto vincere il Napoli. Obiettivi? Puntiamo al secondo posto, alla Coppa Italia e alla Europa League. Siamo in corsa, vogliamo puntare a tutto".