201
Francesco Saverio Borrelli, magistrato ed ex procuratore della Repubblica, si è spento all'età di 89 anni a Milano: fu capo del pool di "Mani Pulite" durante la sua attività di Procuratore a Milano e capo ufficio indagini durante Calciopoli, nel 2006. Era nato nel 1930 ed era da tempo ricoverato nell'hospice dell'Istituto dei Tumori di Milano.

TRA 'MANI PULITE' E 'CALCIOPOLI' - Il magistrato si era distinto durante il processo di "Mani Pulite", tra i protagonisti delle inchieste di Tangentopoli e di alcune inchieste legate al calcio: il 23 Maggio 2006, dopo lo scandalo di Calciopoli, fu nominato capo dell'ufficio indagini Figc dal commissario straordinario Guido Rossi, prima di lasciare dopo le dimissioni di quest''ultimo, per poi tornare sotto l'egida dell nuovo commissario straordinario Luca Pancalli, prima di abbandonare definitivamente nel 2007.

ADDIO - Togato per circa 47 anni, era nato a Napoli ed era entrato in magistratura nel 1955, prima della carriera nelle aule del tribunale di Milano. La camera ardente sarà aperta lunedì a Palazzo di GiusitizIa: accanto a lui fino all'ultimo momento la moglie Maria Laura e i figli Andrea e Federica.