432
Un occhio al mercato e uno al portafogli, l’Inter seguirà questa strada con l’obiettivo di rinforzarsi, ma restando nei paletti del Fair play finanziario. Ecco perché, esattamente come accaduto tante volte anche in passato, in viale della Liberazione sono particolarmente concentrati su quelle che potrebbero rivelarsi come vere e proprie occasioni di mercato. Meglio ancora se a trasformarsi in occasioni sono idee del passato che per un motivo o per l’altro non hanno mai trovato concretezza nei fatti. 

RIFLETTORI SU KESSIÉ - Non è un segreto, all’Inter Franck Kessié è sempre piaciuto e continua a piacere. Come non è un segreto che a giugno il calciatore tirerà le somme di questa sua stagione a Barcellona. Nelle scorse settimane si era diffusa una voce di un suo possibile ritorno al Milan, niente di più sbagliato. Una mezza verità, dato che di mezzo ci sarebbe sempre Milano, ma sponda nerazzurra. L’operazione è tutt’altro che semplice e richiede tempi lunghi perché, come detto, il calciatore ivoriano intende terminare la stagione in blaugrana, dove è convinto di potersi ritagliare il giusto spazio. E si sa, più lunghi sono i tempi, più ci sono possibilità che le cose cambino in corsa, ma l’Inter non ha intenzione di mollare il colpo ed è vigile su Kessié. 
L’OCCASIONE - Un corteggiamento, quello nerazzurro, che va avanti fin dai tempi del trasferimento dall’Atalanta al Milan, quando Sabatini cercò di inserirsi all’ultimo. Poi ci fu quel tentativo di scambio tra Inter e Milan, che vide coinvolti Vecino, Nainggolan e Kessie. Adesso la situazione è diversa, ma l’Inter ci sta provando nuovamente, consapevole del fatto che l’ingaggio del calciatore è molto altro, ma anche di una possibile apertura al prestito da parte del Barcellona.