51
Come gli atleti olimpici e paralimpici. Da lunedì prossimo, i 40 giocatori inseriti dal ct della Nazionale Roberto Mancini nella lista dei papabili convocati per l'Europeo saranno sottoposti alla prima dose del vaccino contro il Covid-19. Col via libera del ministro della Salute Speranza e il lavoro di coordinamento del generale Figliuolo e della FIGC, sono stati individuati tre hub presso i quali i calciatori indicati potranno recarsi per sottoporsi a stretto giro di posta alla prima fase della vaccinazione - verosimilmente riceveranno Pfizer-BioNtech perché il richiamo sarebbe previsto dopo sole 3 settimane - necessaria per poter arrivare in condizioni di sicurezza massima all'appuntamento del prossimo 11 giugno.

LE DATE - Appena concluso il campionato di Serie A, il 24 maggio gli azzurri raggiungeranno la Sardegna per svolgere un mini-ritiro fino al 28, prima del raduno vero e proprio a Coverciano del 1° giugno, quando entrerà nel vivo la preparazione dell'Europeo, a cominciare dall'esordio all'Olimpico contro la Turchia. Considerate le tante variabili legate a una manifestazione che sarà itinerante e con le incognite delle ultime scelte tecniche o legate a possibili infortuni, Mancini consegnerà una prima lista di 40 persone - lo staff non è compreso - per sottoporle ai vaccini, dalle quali usciranno poi i 26 che proveranno a riportare in Italia un titolo che manca dal lontanissimo 1968.