Il tecnico del Genoa, Cesare Prandelli parla a Dazn dopo il successo sulla Juventus: "Questa vittoria serviva a tutti. Innanzitutto ai calciatori, ma anche ai nostri tifosi: oggi hanno dimostrato di avere un gran cuore e aiutarci fino alla fine. Siamo stati bravi e anche un po' fortunati a trovare la Juve tre giorni dopo una gara in cui ha speso tante energie. Quando ho visto la formazione di Allegri, ho capito che si sarebbero messi a tre e ho alzato un po' il centrocampo, la bravura della squadra è stata nella compattezza in campo. Quando arrivi e devi cambiare sistema di gioco è complicato, l'importante è che ora i ragazzi hanno capito cosa fare e cosa non fare. Il calcio è collettivo, non è estemporaneità. I calciatori mi seguono e speriamo di dare continuità: oggi abbiamo fatto una grande partita, ma ce ne saranno altre complicate. Questo è un ambiente straordinario, si percepisce tutto ciò che succede, si respira calcio. I nostri tifosi vogliono vedere una squadra che lotta e prova a vincere. E' chiaro che serve equilibrio, perché se ti fai prendere dall'entusiasmo si prendono delle ripartenze e altre situazioni molto pericolose".