46
Quante cose possono cambiare in un anno: lo sa bene Kwadkwo Asamoah, esterno classe 1988 dell'Inter, passato in soli 365 giorni da essere un titolare inamovibile dello scacchiere di Antonio Conte a ospite indesiderato della rosa nerazzurra. Una rosa molto ampia, che i dirigenti Marotta e Ausilio stanno cercando di sfoltire.

QUANTA GENTE SULLA FASCIA DESTRA! - Colpisce in particolare l'abbondanza di uomini sulla fascia: Ashley Young, il rientrante Ivan Perisic, che può giocare anche in attacco, il neo acquisto Aleksander Kolarov, preso però principalmente per fare il terzo centrale di difesa, e infine gli esuberi, Dalbert e proprio Asamoah. 

IL PARADOSSO DI ASA - Arrivato all'Inter a parametro zero e in scadenza tra un anno, nel 2021, il ghanese non ha più trovato spazio, dopo l'infortunio della passata annata: ultima presenza da titolare contro il Brescia lo scorso 29 ottobre, ultimo spezzone di gara il 6 dicembre con la Roma. Incredibile, per uno dei pochi della rosa a conoscere perfettamente Conte, che lo aveva allenato con successo alla Juve.

OFFERTE DA GERMANIA E TURCHIA, ADDIO VICINO - Il suo addio è ormai a un passo: a causa anche dei problemi al ginocchio non è più riuscito a tornare quello di prima. Le offerte dalla Turchia e dalla Germania portano a un finale scontato: rescissione consensuale e triste dipartita anticipata.