36
Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il direttore sportivo dell’InterPiero Ausilio, ha presentato il match contro il Benevento e parlato del mercato che riguarda il club nerazzurro.

C’è soddisfazione nel vedere una rosa così ricca?
“Non si tratta di soddisfazione, abbiamo cercato di fare le cose bene anche in base alle esperienze dello scorso anno quando abbiamo avuto problemi in mezzo al campo. Abbiamo preferito abbondare”.

Com’è la situazione relativa a Nainggolan?
“Non ci sono stati passi avanti, sappiamo che il Cagliari ci ha confermato un certo interesse verso questo ragazzo. Al momento è un calciatore dell’Inter, ha due anni di contratto e nei prossimi giorni faremo valutazioni insieme a lui. Se resterà farà parte di un centrocampo forte e competitivo, se invece accadrà qualcosa di diverso, faremo in modo di incontrarci con il Cagliari e trovare una soluzione comoda a tutti”. 

Per quanto riguarda Ranocchia?
“Andrea rimane qui, abbiamo fatto qualche discorso ma pensiamo possa essere molto utile anche come uomo spogliatoio. E poi ha dimostrato di essere un giocatore valido”.
Potreste cogliere opportunità di mercato? 
“Numericamente siamo apposto, anzi, dobbiamo definire qualche uscita di calciatori che per noi sono in più e per questo non sono previsti nuovi inserimenti se non per opportunità di mercato che però devono passare comunque da uscite”.

Vi aspettate offerte per Skriniar e per questo avete tenuto Ranocchia?
Su Skriniar ribadisco che non è sul mercato, confermo che resterà qui. Ranocchia resta a prescindere da quelli che saranno i movimenti di mercato in difesa”.

Vi da fastidio che vi etichettino come favorita?
“Fastidioso no, ma facciamo finta di non sentire ed è diverso. Poi sappiamo che se una squadra parte da nove scudetti di fila, non può che essere la favorita. noi vogliamo dare fastidio a tutti, conosciamo la nostra forza ma sappiamo dove migliorare. L’anno scorso siamo stati in emergenza per troppo tempo a centrocampo mentre quest’anno l’allenatore avrà più scelta”.