La Gazzetta dello Sport evidenzia la vena realizzativa di Icardi, che contro l'Udinese ha calciato con gran leggerezza un calcio di rigore che per l'Inter e per Spalletti avevano un peso specifico enorme. 

“«Ma che sei, matto?» a Icardi non lo diranno mai come invece era successo a un Totti pupone e in vena di rigori alla Panenka. Gli urleranno piuttosto «fai quel che vuoi», sicuri che se anche si lanciasse dal balcone ci sarebbe di mezzo un’occasione da gol. Quel gol che ti cambia la vita, che l’avrebbe cambiata totalmente contro il Psv, e che ieri ha spedito l’Inter a -3 dal Napoli e a +6 dal Milan. Magari per una notte, ma fa bene lo stesso. Chiudendo così una settimana nella quale se n’è andata la Champions e neanche Spalletti è stato tanto bene”.