26
L'Inter ha davvero trattato Tanguy Ndombele del Tottenham. Lo ha fatto all'inizio della scorsa estate, quando tra giugno e luglio si è aperto un dialogo serio con gli Spurs per il centrocampista in un'operazione che coinvolgesse anche Milan Skriniar poi finito in una trattativa isolata a settembre. Eppure, la richiesta da 60 milioni del presidente Daniel Levy per Ndombele ha fatto saltare tutto praticamente sul nascere: il Tottenham per privarsi di Ndombele pretendeva la stessa cifra pagata un anno fa al Lione.


Ascolta "Inter, no secco all'affare Ndombele per gennaio: c'è dietro un altro affare e ben 60 milioni" su Spreaker.


SCELTA VIDAL - L'Inter si è tirata indietro a fronte del prezzo e non intende fare scambi per Skriniar anche a gennaio, lo stesso Ndombele non è più coinvolto nei dialoghi tra Spurs e nerazzurri. C'è dietro anche una scelta ben precisa: Conte ha chiesto e ottenuto Arturo Vidal a centrocampo, la sua vera priorità, nessun via libera a investimenti folli per Ndombele in un momento economico così complicato. Nel frattempo, Tanguy ha riconquistato il mondo Tottenham e anche la stima di Mourinho con cui non c'era feeling nei mesi scorsi. Insomma, tutto capovolto: Ndombele all'Inter per gennaio non si farà.