All'Inter tiene sempre banco il caso Icardi. Spalletti ha gli uomini contati, ma non può ancora contare sull'attaccante argentino. Col passare dei giorni diminuiscono le possibilità di vederlo in campo nel derby di domenica sera. Anche se proseguono i contatti tra Marotta e l'avvocato Nicoletti, invece il presidente Steven Zhang non è ancora entrato in scena e non è detto lo faccia.

Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, l'allenatore e la squadra (specialmente i calciatori che stanno giocando sotto inflitrazioni) chiedono spiegazioni a Icardi su cosa sia successo dal 13 febbraio, il giorno del rifiuto della convocazione per Vienna dopo il passaggio della fascia di capitano ad Handanovic. 

Tuttosport scrive che nello spogliatoio nerazzurro ci sarebbe un patto per superare i prossimi due ostacoli (Eintracht Francoforte in Europa League e Milan in campionato) senza Icardi per dimostrare al club che non serve più.

Intanto la società inizia a guardarsi intorno sul mercato, a caccia di un suo erede. Come si legge sul Corriere dello Sport, sul taccuino dei dirigenti interisti ci sono i nomi di Dybala (Juventus), Dzeko (Roma), Jovic (Eintracht Francoforte), Lukaku (Manchester United) e Benzema (Real Madrid).