531
Brutte notizie per la Juventus e in particolare per il suo titolo in Borsa. Dopo un'estate di continui rialzi legati soprattutto alle voci di mercato anche oggi il titolo è crollato a Piazza Affari venendo addirittura sospeso per eccesso di ribasso per ben due volte nel corso della mattinata prima di riaprire con una previsione di ribasso altamente negativa. Il motivo? È legato ovviamente all'approvazione del bilancio 2018-19.Un bilancio chiuso in rosso da 39,9 milioni con ricavi pari a 621,5 milioni e in crescita con un +116,8 milioni segnato rispetto all'esercizio precedente.

E allora perché il ribasso? In generale l'indice Ftse Mib sta cedendo lo 0,14% a quota 22.092 punti, ma il titolo bianconero è arrivato a toccare addirittura un -7,2% venendo sospeso a 1,29 euro per azione rispetto ai picchi da 1,70 di quest'estate. A trascinare giù il titolo, oltre al caos con gli ultras è verosimilmente anche la nota, presente nel bilancio, in cui la proprietà guidata da Andrea Agnelli segnala la necessità di raccogliere un aumento di capitale da circa 300 milioni di euro (LEGGI QUI) per potenziare l'intera struttra. Un aumento che Exor si è già impegnata a sottoscrivere per il suo 63,77% di azioni e che sarà votato nella prossima Assemblea degli Azionisti.