Premessa: parlare di calcio e di calciomercato, nelle ore di dolore per Davide Astori, è difficilissimo.

Lo sport ci insegna ad andare avanti, senza dimenticare. Nella notte, gli occhi dei dirigenti dell'Inter hanno brillato ancora per la prestazione del prossimo gioiello nerazzurro: Lautaro Martinez ha colpito ancora, questa volta contro il Vélez in campionato dopo la tripletta al debutto in Copa Libertadores. A seguirlo, il ct dell'Argentina Jorge Sampaoli che ancora una volta si è gustato Lautaro pronto a colpire. Le dichiarazioni dei giorni scorsi non preoccupano minimamente l'Inter, tutt'altro; Martinez ha scelto la linea morbida sul suo futuro, ma con i nerazzurro è tutto già fatto.

TRA VISITE E DE VRIJ - L'operazione da poco più di 20 milioni sarà completata ufficialmente in estate, con il conseguente arrivo di Lautaro in Italia. C'è di più: l'attaccante argentino farà una prima parte di visite mediche a breve, poi sosterrà i test completi all'arrivo a Milano previsto per il prossimo luglio. Niente tradimenti all'orizzonte né inserimenti della Juventus, rumors spuntati dal Sudamerica per via delle parole del presidente del Racing, Victor Blanco: "Anche la Juve vuole Lautaro", raccontava settimane fa. Una piccola bugia di mercato per alzare il prezzo; la Juventus non ha mai fatto offerte per lui, nel frattempo l'Inter ha chiuso l'affare. E adesso prosegue nei contatti con Stefan de Vrij: il contratto da 5 anni per il colpo a parametro zero è sul tavolo, c'è cauto ottimismo ma si aspetta ancora la risposta finale dell'olandese che si svincolerà della Lazio. La paura è l'inserimento last minute di un top club straniero (Barcellona?), ma l'Inter insiste. E vuole anche de Vrij.