47
Oltre all'arbitraggio di Rocchi, continua a far discutere in casa Lazio l'interpretazione della partita contro il Napoli degli uomini di Simone Inzaghi. Al tecnico biancoceleste non è piaciuto l'atteggiamento troppo remissimo avuto dai suoi in particolare nel corso del primo tempo, in cui l'avversario ha segnato due gol e dominato sul piano del gioco. Ma anche su alcune delle scelte tattiche dell'allenatore piacentino sono emerse da subito diverse perplessità, come la decisione di riproporre Luis Alberto da seconda punta dopo le recenti buone prove da mezzala e di rinunciare a Correa dall'inizio.

Da Formello sono stati smentiti i rumors circa la forte arrabbiatura del giocatore argentino nei confronti di Inzaghi, in occasione della rifinitura pre-Napoli, ma sono sempre più frequenti gli spifferi su una tensione latente che avvolge il gruppo, anche alla luce del nuovo sorpasso subito in classifica per mano del Milan e il prepotente ritorno della Roma nella corsa al quarto posto. Secondo quanto raccolto da Il Corriere dello Sport, anche Ciro Immobile, autore del gol della bandiera al San Paolo, si sarebbe lamentato all'indirizzo della panchina durante il difficile primo tempo dei suoi compagni: "Ma non dovevamo essere più offensivi?", la frase sfuggita al bomber. Indirizzata verso Inzaghi ma anche a quei compagni di squadra non entrati in campo con la necessaria convinzione.