37
In qualunque modo finirà la stagione del Milan, con o senza la ripresa del campionato per l'emergenza coronavirus e con o senza l'eventuale accesso alle coppe europee, l'amministratore delegato Ivan Gazidis, insieme a coloro che faranno parte della squadra mercato e chi si siederà in panchina, sarà chiamato a prendere delle decisioni importanti per la costruzione della rosa per la prossima stagione.

11 IN DUBBIO - Sono infatti 11 i giocatori fra coloro che sono in prestito e coloro il cui contratto scadrà al 30 giugno 2020 e 2021 per cui il club rossonero dovrà strutturare un piano per il futuro e scegliere se confermarli, rinnovare i contratti oppure cederli.

I CASI IBRA E DONNARUMMA - I casi più noti sono anche i più complicati e riguardano il futuro di Zlatan Ibrahimovic e di Gigio Donnarumma. La punta svedese ha poco margine di rinnovare il suo contratto da 4 milioni annui in scadenza 2020 dato che il Milan sta puntando ad una rivoluzione giovane e a costi d'ingaggio contenuti. La giovane età è invece dalla parte del portiere classe 1999, ma i 6 milioni annui rappresentano un peso non sostenibile al punto che, se non si arriverà a un accordo, la prossima estate potrebbe essere l'ultima utile per ricavare una grossa cifra (e plusvalenza) dalla sua cessione.
I PRESTITI - Salvo sorprese non saranno riscattati né Asmir Begovic e né Alexis Saelemakers mentre qualche chance ce l'ha invece Simon Kjaer il cui costo fra ingaggio e cartellino rientra nei parametri del club per un reparto, quello difensivo, che perderà tante certezze. Il Milan prenderà invece tempo per Ante Rebic, il suo prestito scade a giugno 2021 e servirà il parere del nuovo allenatore prima di valutare un eventuale riscatto anticipato.

A SCADENZA - In scadenza a fine stagione ci sono anche Lucas Biglia e Giacomo Bonaventura. Il contratto di entrambi terminerà il 30 giugno 2020 e a oggi non c'è la volontà del Milan di rinnovare con nessuno dei due (tanto che per il centrocampista italiano si sono già mosse Fiorentina, Lazio e Napoli). In scadenza 30 giugno 2021 ci sono invece Antonio Donnarumma, Mateo Musacchio e Hakan Calhanoglu. Il portiere salvo sorprese sarà messo sul mercato a prescindere dal destino del fratello Gigio mentre per il difensore verranno valutate offerte dato che anche per lui la prossima potrebbe essere l'ultima finestra di mercato valida per incassare qualcosa. L'unico che ha forti chance di essere confermato, infine, è quindi il solo Calhanoglu. Se arriverà Ralf Rangnick in panchina per lui si prospetta anche l'ipotesi di un rinnovo prematuro, altrimenti, per lui come per gli altri, se arriveranno offerte saranno prese in considerazione. Il Milan è a un punto di svolta epocale, fra dirigenza, panchina e squadra, tante scelte dovranno essere prese per l'estate.