L'architetto Gino Zavanella è intervenuto su Kiss Kiss Napoli per discutere della questione stadio, con il possibile rinnovo del San Paolo o di un'eventuale costruzione ex novo: "Lo stadio della Juventus l'ho finito di progettarlo quasi 9 anni fa, il presidente De Laurentiis sta pensando a qualcosa di ancora più avanzato rispetto a quello bianconero. A Napoli abbiamo incontrato diverse difficoltà ma è una cosa normale, anche gli Agnelli a Torino ne incontrarono. Lo stadio è una struttura complessa e complicata, a Napoli bisogna decidere se restare al San Paolo oppure fare uno stadio ex novo. Mettere le mani su uno stadio vecchio, così come stiamo facendo a Bologna, non potrà mai portare le caratteristiche di un impianto completamente nuovo. I costi più o meno sono uguali, le differenze sono basse. Non dimentichiamoci che ci sono dei costi anche infrastrutturali per far funzionare l'impianto, perchè bisogna viverlo sette giorni su sette. E' evidente che l'inserimento di uno stadio in un tessuto urbano risulta difficile La capienza a 25 mila posti? A Napoli è un pò poco. Tutti conosciamo il presidente De Laurentiis che è un po' provocatorio nelle sue dichiarazioni. Io credo che il Napoli meriti uno stadio un pò più capiente, almeno sui parametri di quello della Juventus. 300 milioni di euro per il nuovo stadio? Con quella cifra De Laurentiis ne fa 4! Lo stadio della Juve è costato 80 milioni di euro, arrivati a 120 con tutte le strutture esterne. 100 milioni per la realizzazione del nuovo stadio? Dieci anni a dieci milioni, con lo sponsor principale, ti permette di rientrare delle spese".