Commenta per primo
Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha rilasciato un'intervista William D'Avila, procuratore di Victor Osimhen. Queste le sue parole:

LO STATO D'ANIMO - "È molto felice del trasferimento. Non vede l'ora di tornare a Napoli per iniziare a lavorare con la sua nuova squadra".

IL TRASFERIMENTO - "Non è stato un trasferimento difficile, ma lungo. Victor ha avuto bisogno di tempo per decidere la scelta giusta per lui. C'erano anche altri club ma abbiamo ritenuto che il Napoli fosse la squadra giusta per raggiungere i successi".

GLI ALTRI CLUB - "Non è importante quali siano i club che lo hanno corteggiato. C'erano squadre sia in Inghilterra che in Germania. La cosa più importante era la sua decisione ed è il Napoli, questo conta. Siamo felici di questa scelta finale".

LE QUALITÀ - "È un goleador naturale, nella sua carriera ha il gol nel sangue. In Serie A avrà altrettanto successo. Per le sue caratteristiche attacca molto gli spazi e non aspetta molto la palla, ma la ricerca. Gattuso lo potrà migliorare. Sono certo che tra qualche mese parleremo di un top player. Se risolverà i problemi in zona gol del Napoli? Non è un reale problema, ma per le sue caratteristiche cercherà di fare più gol possibili".
LA VOLONTÀ DEL NAPOLI - "De Laurentiis, Giuntoli e Gattuso hanno svolto un ruolo importante per il trasferimento. Victor è stato convinto dai colloqui singoli. Il presidente lo ha messo a suo agio, è stato carino. Giuntoli è stata una persona chiave, ha fatto telefonate no-stop. L'allenatore ha instaurato un buon feeling e Osimhen non vede l'ora di lavorare con lui. Menzione speciale anche per Maurizio Micheli (membro area scouting del Napoli, ndr), che ha fatto un ottimo lavoro per il trasferimento".

RAZZISMO - "Ha parlato con Koulibaly, ma anche con altri giocatori. Osimhen è stato rassicurato, ma sapeva bene che nel mondo del calcio si riscontra ovunque, non solo in Italia. Il razzismo non è stato un problema per la scelta. Con i nuovi compagni ha parlato dell'atmosfera che si respira e ha trovato una bellissima accoglienza da parte loro".

IL NUMERO DI MAGLIA - "Osimhen è una macchina da gol. Ha scelto la numero 9, ma la realtà è che non gli importa del numero di maglia, vuole solo scendere in campo e fare tanti gol per il Napoli".