4
Oggi Mesut Ozil è sicuramente uno dei calciatori più chiacchierati della Premier League e del calcio in Germania, ma nel passato del trequartista dell'Arsenal c'è stata anche la possibilità di non diventare un calciatore. A svelarlo è stato lo stesso Ozil ai microfoni di Marca in cui ha raccontato come per un periodo della sua vita lasciò la palla per la pallina... da ping pong.

CHE TALENTO - "Me la cavavo davvero bene a ping pong, all'età di 11-12 anni mi hanno inserito nella squadra della scuola e, al primo torneo, ho steso tutti i miei avversari. Addirittura ho giocato contro il mio allenatore, mi ha battuto ma ne è uscita fuori una grande sfida. ​La passione per il mio sport preferito non era venuta meno, ma in quel determinato periodo mi divertivo molto di più con il ping pong. Trascorsa qualche settimana, ho capito che il ping pong non sarebbe stato il mio sport, così ho ripreso a giocare a calcio perché mi mancava molto il pallone".