3

Come scrive Il Giorno, in dieci mesi alla Beneamata è sempre protagonista in campo, ma soprattutto fuori. Tra spine e fioretti: Scherzi, zuffe e genialità. Campionario semiserio del lascito morale e agonistico.