Cinque gol, un rigore, una rete annullata grazie all'utilizzo del Var: la Serie A non si fa mancare nulla nella sua gara d'apertura, quella delle 18 al Bentegodi di Verona tra Chievo e Juventus. Pronti via e i bianconeri, all'esordio ufficiale di Cristiano Ronaldo, si portano in vantaggio grazie a un gol di Khedira sugli sviluppi di un calcio da fermo. La squadra di Allegri domina in lungo e in largo il possesso palla e sfiora più volte il 2-0, soprattutto con CR7, ma nel finale di primo tempo subisce la doccia gelata, con Stepinski che salta tra Chiellini e Bonucci e batte Szczesny per l'1-1.

Nella ripresa la Juve entra in campo scossa e va addirittura in svantaggio: Cancelo contrasta irregolarmente Giaccherini in area di rigore, Pasqua concede il penalty che l'ex di turno trasforma. CR7 e compagni si butta in avanti a caccia del gol del pareggio, ma prima Sorrentino e poi Cacciatore salvano in extremis proprio su Ronaldo. Il pareggio arriva ancora da calcio da fermo: angolo di Bernardeschi, Bonucci sfiora appena il pallone che carambola su Bani e si infila nella porta di Sorrentino. I bianconeri non si accontentano del pareggio e prima si vedono giustamente annullare un gol di Mandzukic (entrato al posto di Douglas Costa) per carica di Ronaldo su Sorrentino, poi lo trovano grazie a un altro subentrato, Bernardeschi, che in pieno recupero realizza il gol del 2-3 finale.