Commenta per primo
Al "Braglia" la 15° giornata del campionato cadetto offre la sfida tra Modena e Virtus Entella. I liguri partono bene, con un pressing molto alto che obbliga i canarini a sterili lanci lunghi. Al 13' Caputo gira di testa il cross arrivato dalla bandierina mandando alto di poco sopra la traversa. Al 16' la prima grande occasione del match è ancora sui piedi di Caputo: Sestu prova dal limite, Provedel respinge ma l'attaccante della Virtus spreca a porta sguarnita. Il Modena sembra disorientato e al 29' su una palla persa da Doninelli rischia ancora una volta di subire gol: Ferreira apre su Caputo che prova a servire Masucci sul secondo palo, è provvidenziale la deviazione in uscita di Provedel. Al 32' ci prova Jadid su calcio piazzato ma trova ben piazzato l'estremo difensore del Modena che blocca la sfera. L'unica conclusione della prima frazione dei gialloblu arriva con Belingheri al 41', il tiro rasoterra è debole e Iacobucci blocca senza problemi. Si va a riposo tra i fischi dei tifosi di casa. Si riparte con gli ospiti ancora pericolsi al 48' con Palermo che di testa sfiora il palo. Al 61' lo squillo dei padroni di casa con Stanco ma il colpo di testa è debole. Si alza il ritmo della partita e arrivano occasioni da tutte e due la parti. Al 66' Masucci sfiora il palo con un sinistro dal limite dell'area, mentre al 69' Olivera, dopo un'ottima manovra sulla destra dei canarini, prova la conclusione ma viene deviata da Ceccarelli in corner. La grande occasione capita imporvvisamente al 70' sui piedi di Nardini, che non trova la coordinazione giusta e spreca clamorosamente. Il Modena però sembra essersi ritrovato e va ancora vicino al gol al 76' con il sinistro di Granoche e al 77' con Stanco, che da due passi trova un ottimo intervento di Iacobucci. Nel momento migliore dei canarini passa in vantaggio la Virtus Entella: al 78' Sestu pesca il taglio perfetto di Costa Ferreira, palla dentro per Caputo che da due passi non sbaglia. La reazione modenese arriva all'81' con il destro al volo di Belingheri sul quale Iacobucci si oppone in maniera strepitosa. Non accade più nulla fino al triplice fischio, parte la dura contestazione dei tifosi modenesi mentre l'Entella si gode il momento ottenendo il decimo risultato utile consecutivo.

MODENA

Il tecnico del Modena, Hernan Jorge Crespo: "Abbiamo fatto il punto della situazione con il presidente perché non piace a nessuno. Mi assumo tutte le responsabilità del caso, il progetto continua, abbiamo tutto per uscirne. Si alza la testa e si lavora. Molte situazioni ci sono sfavorevoli, Nardini l'ho dovuto snaturare ma non potevo fare altrimenti con l'infortunio di Olivera e Galloppa. Abbiamo perso ed è fastidiso, subire gol nel nostro momento migliore è fastidioso. E' difficile anche stare qui a spiegare la situazione. Sapevamo che sarebbe stata un'annata difficile dovendo ricostruire, stiamo trovando difficoltà e ripeto che mi assumo tutte le responsabilità, la colpa è mia. I ragazzi fanno quello che chiedo e danno il massimo, non possiamo prendercela con noi. Il lavoro paga, bisogna combattere perchè io non mollo mai, mi dispiace per la situazione ma io non ho mai mollato, ho sempre fatto i sacrifici e i giocatori lo sanno. Finchè resterò qui darò tutto me stesso per dare al Modena la posizione che merita".
VIRTUS ENTELLA

Il tecnico della Virtus Entella, Alfredo Aglietti: "Sono molto soddisfatto della gara, abbiamo meritato dall'inizio, abbiamo giocato a calcio e abbiamo ottenuto una vittoria su un campo difficile. Oggi ci tengo a sottolineare la nostra prestazione, avevamo giocato bene anche con il Como e il Lanciano ma oggi siamo statti perfetti. Abbiamo attaccato bene e abbiamo tenuto quando c'era da soffrire. Siamo venuti qui con il giusto piglio e mi piace il fatto di come stiamo rendendo in trasferta. Oggi uscire da qui senza i tre punti sarebbe stato davvero ingiusto. Ora è il decimo risultato utile consecutivo, questo è sintomo di una squadra che lavora costantmente, però non bisogna rilassarsi perchè la classifica è corta e nonostante gli ottimi risultati siamo a metà classifica. Mi aspettavo questo Modena e l'abbiamo facendo la partita rischiando anche di scoprirci al contropiede, però alla fine la nostra impostazione di gara ha pagato".