"Al di la' dell'aspetto tecnico, oggi ho avuto risposte morali molto importanti da parte di tutto il gruppo". Antonio Conte, l'allenatore della Juve, è pienamente soddisfatto della prova bianconera al San Paolo di Napoli.

"Oggi oltre alla testa, alla tattica e alle gambe serviva il cuore, altrimenti difficilmente si poteva rimontare una partita che poi potevano anche portare a casa. L'inizio partita è stato difficilissimo, il Napoli ha giocato a ritmi alti, noi ci siamo adeguati ma in maniera soft, sembrava che volessimo farli sfogare, poi c'è stata qualche disattenzione da parte nostra e sul 2-0 penso che il Napoli e l'ambiente del San Paolo avrebbero stroncato chiunque. Invece abbiamo trovato grande unità e forza, ringrazio i ragazzi che hanno buttato il cuore oltre l'ostacolo. Sono orgoglioso di essere il loro allenatore".

"Il 3-5-2? Abbiamo giocato a specchio, avevo detto che nel Napoli oltre ai tre davanti c'è Maggio che fa la differenza, gli ho voluto mettere contro Estigarribia che secondo me ha fatto una partita straordinaria. Poi Pepe, che tatticamente è intelligentissimo e che sta facendo grandi cose, ha giocato in posizione centrale, all'inizio aveva qualche difficoltà poi è stato devastante".