1
Oggi a Genova si è presentato anche uno degli ultimi arrivati in casa blucerchiata. Si tratta del difensore centrale Radu Dragusin, preso in prestito dalla Sampdorai ma di proprietà della Juventus. Il calciatore ha parlato così al sito ufficiale della società di Corte Lambruschini: "E' un onore per me. Ringrazio il club e il presidente per questa opportunità. Tengo tanto a dimostrare quello che posso fare e di che pasta sono fatto. Le sensazioni sono buone non vedo l’ora di scendere in campo, conoscere tutti e iniziare a lavorare" ha detto Dragusin.

Il rumeno non dimentica la Juventus, che lo ha prelevato e con cui ha esordito in Serie A: "La Juventus mi ha notato in nazionale, mi sembra. Mi hanno preso nel 2018 e sono da quattro anni in Italia. Sono veramente felice di essere qui. L'esordio è stato veramente bello per me, anche senza tifosi. Ho sentito la pressione. Alla fine è la Serie A, veramente emozionante".

In bianconero si è potuto ispirare ad alcuni dei migliori interpreti del ruolo: "Leggo bene le azioni, sono bravo in marcatura e ho tecnica. Mi sono allenato con i campioni d’Europa: Bonucci e Chiellini. Mi hanno sempre dato una mano. Ti dicono cose che non impari se non te lo dice uno come loro che è stato in campo. Gente come Quagliarella e Ronaldo ti fa crescere in allenamento. Perché puoi provare e sbagliare. Voglio crescere bene, aiutare la squadra e arrivare più in alto possibile in classifica. Voglio dimostrare quello che valgo".