49
Ciro Ferrara è stato risarcito dopo essere stato ingiustamente accusato di aver fatto parte di Calciopoli. Il giudizio di primo grado è stato infatti ribaltato dalla Corte d'Appello di Bologna, che ha riconosciuto all'ex giocatore un risarcimento di 50.000 euro più interessi e spese legali. L'ex difensore di Napoli e Juventus è stato giudicato innocente, e per questo risarcito, per degli articoli diffamatori nei suoi confronti pubblicati nel maggio del 2006.

Questo il parere dei giudici su Ferrara, riportato dalla Gazzetta dello Sport: "Non c'entrava con fatti non verificati e non veritieri che esulano il diritto di cronaca: Ferrara mai è stato sentito da procure neanche come testimone o persona informata".

Questo invece il titolo incriminato, Ferrara veniva inserito nel caos di Calciopoli così:
"Lo scandalo fa tremare anche la Nazionale: un’inchiesta sulle scommesse delle procure di Torino e Parma per centinaia di migliaia di euro da parte di giocatori o ex della Juventus che si sarebbero serviti di prestanome".