Commenta per primo
Un girone d'andata da protagonista, con tanto di chiamata e debutto in Nazionale; un ritorno da incubo, con il campo diventato una chimera e l'infermeria un luogo tristemente familiare. 

La stagione di Luca Pellegrini al Genoa si chiude con 14 gare all'attivo tra campionato e Coppa Italia e due brutti infortuni, il primo agli adduttori il secondo alla coscia. Inconvenienti che, uniti al Covid contratto a settembre, hanno condizionato in negativo l'annata in Liguria del giovane laterale di proprietà della Juventus: “È stato un anno complicato - ha scritto il giocatore su Instagram nel suo post di saluti al Grifone - ringrazio tutte le persone che hanno fatto parte di questo viaggio, partendo dal presidente, il direttore, il team manager, i preparatori atletici, i fisioterapisti, la nutrizionista, i cuochi. Tutte le persone che lavorano dietro le quinte. Grazie ai Tifosi Genoani che ho sentito sempre vicino anche negli infortuni, è stato un peccato non avervi sugli spalti accanto a noi. E Grazie soprattutto al gruppo fantastico di persone che ho trovato nello spogliatoio. Siete delle persone fantastiche. Uomini veri. Un abbraccio, Luca“.