35
L'allenatore dell'Inter Simone Inzaghi sorride dopo il 3-0 alla Roma: "Non se se è stata la vittoria più bella, ma questa partita ci dà tanta autostima. Abbiamo conquistato tre punti in casa della Roma che all'Olimpico credo abbia perso solo il derby. E' un bellissimo segnale anche verso i tifosi che sono venuti nella capitale. L'emergenza della Roma? Anche noi avevamo tante assenze, ma nessuno se n'è accorto - ha detto a Dazn - Correa? Vediamo come sta. Lautaro aveva dato la disponibilità per giocare, ma non stava benissimo e non volevo perderlo; vedremo se recupererà per martedì. Purtroppo, giocando così tanti, gli infortuni sono da mettere in conto. L'obiettivo deve essere trovare risorse e inserire più giocatori".

ROSA - "Io ho la fortuna di avere calciatori importanti a disposizione: stasera per esempio Gagliardini non ha giocato, e tre giorni fa è stato il migliore in campo con tanto di gol. Io però devo cercare di coinvolgere tutti e schierarli i migliori in base al tipo di partita. Ho una rosa di grande qualità, ma in allenamento cerco di sviluppare il più possibile l'occupazione degli spazi che per me è molto importante".
FILOSOFIA - "E' da tanti anni che le mie squadre giocano così, cambiano gli interpreti ma non la filosofia. Anche negli anni passati con la Lazio giocavamo molto bene, divertivamo e conquistavamo risultati positivi. In estate abbiamo perso giocatori importantissimi per la vittoria dello scudetto dell'anno scorso, ma non ci siamo arresi e ora stiamo crescendo sempre di più. Anche quando eravamo a -10 ero sereno, vedevo che i giocatori mi seguivano".